Primarie della Cultura, Vota Online Entro il 28 Gennaio!

Primarie è un sostantivo che abbiamo sentito spesso dal lessico politico degli ultimi mesi. Sono diventate un potente strumento per scegliere le persone che andranno a  rappresentare i cittadini in parlamento. Senza chiamare in causa convinzioni politiche si può affermare che le primarie siano alla base della democrazia rappresentativa.

Ma perchè limitarsi a scegliere dei candidati, seguendo comunque varie priorità e interessi, e non dedicarle anche ad altri ambiti? È quello che deve aver pensato qualche capoccione al FAI, il Fondo Ambiente Italiano, organizzazione privata che si occupa della conservazione, promozione e apertura al pubblico di parte del patrimonio culturale italiano.

L’iniziativa non poteva che chiamarsi Primarie della Cultura, un modo piuttosto diretto per indicare al prossimo governo le priorità da affrontare in campo culturale. Troppo spesso si è usato il nostro patrimonio negli slogan, sbandierato nei comizi affollati di gente dagli occhi luccicanti e infine dimenticato immediatamente dopo il bicchierino di spumante per festeggiare la vittoria. Ora il FAI dice basta, o meglio, i cittadini grazie al FAI dicono basta e si arricchiscono di uno strumento che speriamo venga usato sempre più spesso in futuro.

Al posto dei candidati, che spesso ci fan passare la voglia di sperare, sono messi in lista temi importanti e attuali: dallo stop al consumo di suolo alle startup, dal diritto allo studio alla salvaguardia delle biblioteche. In tutto 15 temi, ma il votante potrà sceglierne 3. Le primarie si svolgono dal 7 al 28 gennaio 2013 e si potrà votare appena dopo la registrazione sul sito dedicato . Tutti i cittadini italiani sono chiamati a dare il loro contributo, votando e diffondendo questa iniziativa importante e innovativa.

Dopo aver votato, commentate le vostre scelte qui sotto. Io ho trovato difficoltà nello scegliere solo 3 temi ed evitare di cliccare una settantina di volte su tutti e 15, ma alla fine ho scelto quelle che mi stanno più a cuore, alla fine i principi che portano avanti questo blog:

1. Leggi che tutelino e valorizzino il settore terziario della cultura, permettendo un incremento degli investimenti privati.

2. Incentivi alle startup e ai giovani: questo può essere il motore della ripresa.

3. Più storia dell’arte a scuola: è un punto per cui mi sono sempre battuto e non pensavo fosse così sentito anche da molti altri.

Voi a quali temi avete dato la priorità?

Annunci

4 commenti su “Primarie della Cultura, Vota Online Entro il 28 Gennaio!

  1. Bricolage ha detto:

    questa l’avevo letta ieri sul corriere e mi sembra un’ottima soluzione, anche abbastanza provocatoria.

  2. arcadiamix ha detto:

    sensibilizzare le menti assopite… ben fatto. :o)

  3. Twylith ha detto:

    Scegliere è stato complesso, anche perché purtroppo ho dovuto sacrificare le tre ore di Storia dell’arte a favore del punto 03. Ho frequentato il liceo artistico, e avevamo circa 3 ore di storia dell’arte sull’orario ma che nella sostanza erano forse mezz’ora, e nemmeno insegnanti adeguati, che vengono cambiati ogni anno e sono quelli che sono stati cacciati da cinque, sei, otto istituti. Il numero di ore non serve se non si hanno insegnanti adeguati che rispondono “no questo non lo facciamo che non lo so”, oppure “no questa cosa non esiste” benché ci sia una gigantografia sul tuo libro di testo, che puntualmente non viene MAI usato. Si dovrebbe ragionare un programma che vede tutte le materie in relazione al percorso di studi. Storia dell’arte per esempio dovrebbe essere importante in un istituto Turistico, ma per motivi diversi rispetto ad un Artistico o un Classico.

  4. bortoand ha detto:

    Ottima iniziativa! Mi piacerebbe fosse ripresa da almeno uno dei candidati premier durante le loro comparsate televisive.
    A mio parere sarebbe fondamentale premiare chi opera nei beni culturali con esenzioni fiscali ed incentivi per le donazioni private. Il guadagno sarebbe doppio: valorizzazione del nostro patrimonio e capacità di attrarre nuovi investimenti (anche dall’estero) evitando se possibile posizioni campanilistiche.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...