La Madonnina del Duomo di Milano: Fotografata in 3D e Restaurata.

Il Duomo di Milano ha, dal 1774, un punto di riferimento visibile da molto lontano e inconfondibile: la Madonnina. Questo piccolo puntino scintillante è il simbolo di ogni milanese, credente o non.

L’abbiamo cantata in “O mia bela madunina, l’abbiamo ammirata dipinta e vezzeggiata nei film, ma anche questa è vittima dello smog e delle intemperie. Abituati a vederla da grande distanza, la Madonnina non è proprio una statuetta: è alta 4 metri e pesa una tonnellata.

Come molte altre “signore”, forse un pò più giovani, ogni tanto si concede qualche trattamento di bellezza. A differenza del marmo che la sostiene, periodicamente sostituito, la luccicante statua di rame dorato ha avuto bisogno di un intervento superficiale. L’occasione è arrivata con il recente restauro della guglia maggiore, che qualche mese è di nuovo visibile nei cieli di Milano in costante cambiamento. Il restauro della Madonnina è stato affidato all’orafo restauratore bergamasco Franco Blumer, che per 8 ore al giorno per molti giorni ha sfidato il vento e il freddo per riportarla agli antichi splendori.

Il video che vediamo oggi riguarda la testimonianza di uno dei ricercatori del Laboratorio di topografia e fotogrammetria del Politecnico di Milano che ha approfittato dei lavori per fare un modello 3d della guglia, utilizzando tecnologie innovative. Il restauro ha permesso una grande unione tra due simboli di Milano, in un periodo importante per entrambi: il Duomo, assieme a tutta la filiera che parte dalle cave del marmo di Candoglia, è stato proposto come “patrimonio dell’umanità” ‘UNESCO, mentre il Politecnico festeggia i 150 anni dalla fondazione. Un’annata niente male.

Annunci

5 commenti su “La Madonnina del Duomo di Milano: Fotografata in 3D e Restaurata.

  1. valivi ha detto:

    Come al solito un articolo interessante e piacevole in un impeccabile stile giornalistico. Complimenti soprattutto all’intervistato nel video: io non sarei riuscita a sostenere un dialogo su un argomento così complesso a quell’altezza…

  2. topinapigmy ha detto:

    Ecco, ora io non voglio sminuire questo interessantissimo post (che tratta una cosa utilissima) ma non mi credevo mai più che la Madonnina fosse in realtà così grande! cavoli 4 metri per 1 tonnellata, è tantissimo! Complimenti per chi si occupa di questo lavoro e a te! Buona serata.

  3. […] che i restauri stanno volgendo al termine la si può ammirare in tutta la sua bellezza e non si può fare a meno di fischiettare spensierati […]

  4. Paolo Saino ha detto:

    Buongiorno!
    Che bravi!!!!
    La “Madunina” è tornata a splendere e a guardare Milano e i milanesi!
    Una meraviglia che continua a commuovermi ogni volta che passo vicino al Domm!

    Una domanda: é disponibile il file 3D della Madonnina? Spiego il motivo: un mio caro amico (Alberto) sta finendo di costruire un magnifico (davvero magnifico!) modellino del Duomo in scala 1:110 (quindi sta venendo un “mostro” di lunghezza 144 cm x larghezza 85 cm x altezza 99 cm, all’incirca). Il punto è che la Madonnina dovrebbe essere alta 3,8 cm. e non la trovo… (gli ho promesso questo aiuto). Se potessi avere il file 3D potrei stamparla nella scala giusta, dorarla e contribuire così a questa impresa (che spero verrete a vedere quando sarà pronta!!)

    Mi potete aiutare?

    Grazie!

    Paolo Saino

    p.s.: naturalmente sono un (piccolo) contributore…ho “adottato” la guglia di Santa Cecilia (il nome di mia moglie)….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...