Roccascalegna, un Borgo Medievale nel Cuore dell’Abruzzo.

Roccascalegna è un piccolo borgo in provincia di Chieti, in Abruzzo, che dalla base di un costone di roccia si arrampica fino in cima, immerso in uno sfondo perfetto per antiche storie medievali. La storia di questo piccolo paese, che oggi conta 1362 abitanti, è infatti molto antica e risale all’epoca dei Longobardi. Il nome, coniato senza alcuno sforzo di fantasia, significa dirupo o burrone e per queste importanti caratteristiche morfologiche venne scelto come luogo ideale per costruire un avamposto nel 1160.

https://i2.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/9/91/Justinian.jpgIn quegli anni l’Italia scontava il caos caratteristico del basso medioevo e la conseguente frattura politica delle forze peninsulari, anche se in quel momento l’indice della bilancia propendeva per questo popolo venuto da molto lontano. Il castello costruito sul dirupo serviva quindi come fortificazione per respingere le incursioni bizantine nel regno longobardo, ma il controllo è poi passato ai Franchi e quindi ai Normanni. Negli anni successivi Roccascalegna è diventato un feudo e qui si sono susseguiti grandi nomi nobiliari come i Carafa e i Nanni.

Oggi si può visitare questa testimonianza storica e culturale di un complesso che si avvicina molto al nostro ideale di castello feudale medievale, e per queste caratteristiche Roccascalegna è stata insignita della Bandiera Arancione, un marchio di qualità turistico-ambientale del Tourig Club Italiano. Un luogo importante per capire un pezzo di storia del nostro paese che, nella sua relativa dimensione, influenza tutt’oggi politica e cultura italiana.

Annunci

21 commenti su “Roccascalegna, un Borgo Medievale nel Cuore dell’Abruzzo.

  1. vinx83 ha detto:

    Un posto “meraviglioso” , io sono abruzzese e mi colpisce molto di come la mia regione sia poco valorizzata , possiede luoghi dalla bellezza sublime .

    Complimenti per questo tuo blog , portalo avanti finché puoi !!!

  2. pachulli ha detto:

    “In quegli anni l’Italia scontava il caos caratteristico del basso medioevo e la conseguente frattura politica delle forze peninsulari, anche se in quel momento l’indice della bilancia propendeva per questo popolo venuto da molto lontano!.

    … non so perchè, ma questa frase mi sembra davvero piuttosto attuale…

    Comunque bellissima la foto, complimenti! Il mio padroncino è abruzzese e mi ha portato soltanto a vedere Rocca Calascio… spero mi porti presto anche a vedere luogo meraviglioso!

  3. Bricolage ha detto:

    sii evviva la mia terra!!

  4. paolarosati ha detto:

    Eccellente il tuo lavoro di documentazione. Bravo/a

  5. Non lo conoscevo ci andrò sicuramente, grazie

  6. Anonimo ha detto:

    E’ bellissimo e inquietante. C’è un epigrafe nel Castello “Al poeta ignoto” che è stato inaugurato in occasione di una manifestazione curata da “Metafora Wave” con le Edizioni Noubs, per ricordare luoghi e personaggi dell’Abruzzo, tra cui il giovane poeta Clemente Di Leo, morto a 23 anni, che cantava: “Dirupi d’Abruzzo sono la mia reggia”

  7. londarmonica ha detto:

    Splendidi posti, al di là di tutta la nostra situazione, l’Italia è un meraviglioso paese!!!

  8. […] Roccascalegna, un Borgo Medievale nel Cuore dell’Abruzzo.. […]

  9. nykolasalbert ha detto:

    Adoro certi luoghi, sarebbe bello organizzare un raduno bloggers e trascorrere un week end li 🙂

  10. ConnysKreations ha detto:

    Io la conosco, il castello è meraviglioso, mio padre è di un paese vicino e se posso ci vado ogni anno perchè il borgo e il castello sono stupendi. Li consiglio a tutti, inoltre le montagne sono bellissime, il cibo favoloso e l’ospitalità eccellente!!!

  11. […] Leggi l’articolo completo: Roccascalegna, un Borgo Medievale nel Cuore dell’Abruzzo […]

  12. germogliare ha detto:

    e poi scendete a valle, verso il mare, a visitate la Costa dei Trabocchi. Itinerario da mettere in agenda, vale!

  13. erianandre ha detto:

    Anche io sono abruzzese e devo dire di essere contentissimo di questo post. L’Abruzzo è meraviglioso, ma poco publicizzato. Altro luogo favoloso è il sito del castello di Rocca Calascio in provincia dell’Aquila

  14. diariosociale ha detto:

    Che meraviglioso post il tuo. Quel luogo è uno dei più incantevoli del mio Abruzzo.

  15. vinx83 ha detto:

    Per non parlare della fortezza di civitella , le gole del salinello , serramonacesca e ce ne sono ancora di luoghi qui in abruzzo dove se vai rimani a bocca aperta . . .

  16. malosmannaja ha detto:

    porca miseria! quando sono stato in abruzzo alcuni anni fa sono stato a rocca calascio, ma di rocca scalegna ignoravo l’esistenza. davvero splendida. che peccato. o forse no: vuol dire che appena ne avrò la possibilità, ritornerò in abruzzo…
    : )

  17. gianpiccoli ha detto:

    L’italia è uno scrigno pieno di tesori, ma ….
    Comunque ottima la foto e ottimo la presentazione. Viene voglia di visitare quanto descritto e respirarne la storia.
    Complimenti.

  18. Anonimo ha detto:

    L’Abruzzo e’ il cuore dell’Italia che batte per l’Italia. E’ la terra dei “Forti e Gentili”. E’ la terra che diede nascita alla Brigata Maiella guidata da Ettore Troilo e Domenico Troilo che combatterono
    l’esercito nazista da Pizzoferrato fino a Bologna ed oltre.Ho visitato il monte di Pizzoferrato, scena
    di una cruenta battaglia tra nazisti e Partigiani con un uomo della zona che era stato mitragliere
    per la Brigata. Visitammo la chiesa in cima al monte di Pizzoferrato dove quattordici eroi Abruzzesi
    offrirono il loro sangue e la loro vita per riscattare l’Italia dall’obbrobrio nazi-fascista. Piansi calde lacrime in quella chiesa crivellata da pallottole per ognuno di loro. Quel giorno decisi che la morte
    dei due miei zii caduti in battaglia sul Carso nella Guerra 1915-1918 e ora seppelliti al Scrario di Redipuglia non era stata in vano.Come disse un grande poeta italiano: “Cara Italia, amate sponde…. Dove gia’ libertade e’ fiorita, dove ancora nell’ombra matura, dove ha lacrime un’alta
    sventura, non c’e’ cuore che non batta per te.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...