La “Tempesta” di Giorgione.1508.

Giorgione, nato a Castelfranco Veneto nel 1477, è stato uno dei pittori più enigmatici della storia dell’arte italiana. Per introdurlo, non possiamo fare altro che parlare di una delle sue opere più famose, la Tempesta. Ultimata attorno al 1508, questa tela è stata al centro di polemiche e di argomentazioni fantasiose per cercare di spiegare gli elementi presenti, che a prima vista appaiono slegati da ogni logica.

https://i0.wp.com/upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/8/8f/Giorgione_019.jpgLa Tempesta è un quadro importante, perchè impone una riflessione e una ridiscussione del modo in cui osserviamo un’opera d’arte: non  bisogna fermarsi al semplice sguardo distratto, ma analizzare il singolo dettaglio per scoprire il messaggio nascosto. Si dice che quest’opera sia il primo paesaggio dipinto della storia dell’arte Occidentale, e per spiegarlo ci si è serviti della Filosofia, della Teologia e persino dell’Alchimia.

In questo video prodotto da Rai Educational ci viene mostrata una possibile interpretazione di questa meravigliosa ed misteriosa opera, custodita presso belle Gallerie dell’Accademia di Venezia.

Annunci

10 commenti su “La “Tempesta” di Giorgione.1508.

  1. lois ha detto:

    La “tempesta” è Giorgione e quel mutamento di stile che fece di Venezia il contraltare di Firenze. Quel quadro è un banco di prova di tutti gli studiosi dell’arte e l’enigma è diventato esso stesso una connotazione ineliminabile del dipinto. Quello che è certo è che si tratta -come dici- di uno dei primi paesaggi-protagonisti della tela. Uno spazio dove la forza della natura incontra l’uomo. È un’opera che lascia riflettere. Oltre alla moltitudine di saggi, hanno realizzato anche un romanzo “la tempesta” dal quale è stato tratto anche un film!

  2. chiaranonmente ha detto:

    Ho avuto modo di vederla dal vero e di provare un’inspiegabile inquietudine, senza conoscerne i simbolismi. Quella donna coperta da un piccolo drappo, ma che non riesce a sembrare indifesa,il suo sguardo…

  3. annalisapistoia77 ha detto:

    Ciao! grazie per aver visitato la mia pagina e letto il mio articolo. Avrai visto che il mio blog è ancora all’inizio…Complimenti per il tuo: ricco e molto curato. Condividiamo molti interessi. Sarà un piacere tornare a leggerti. A presto! 😉

  4. maga ha detto:

    Ci si incanta se la si ha davanti. Soprattutto se se ne conoscono i misteri…

  5. emmapretti ha detto:

    Interpretarla per non spiegarla mai e rimescolarne sempre il mistero.

  6. Pitocco ha detto:

    Il quadro è uno splendido spaccato sul vissuto di Giorgione, uno squarcio sulle tendenze e sulle regole che incombevano. Giorgione inoltre nei suoi quadri, usava una tecnica pittorica criptica, forse per questo non è mai stato capito appieno. Consiglio a tutti un bellissimo libro sulla vita di questo pittore che casualmente ho letto, ma che mi ha coinvolto moltissimo: Il volto di Giorgione di Ruggiero Marconato.

  7. lucywithdiamonds00 ha detto:

    Questo post mi ha dato più di un’ora di lezione a scuola e insegna ad apprezzare di più gli artisti italiani, a volte troppo nell’ombra!! Grazie…

  8. Rosaria ha detto:

    buonasera a tutti questo file mi ricorda dei doc audio una lezione di un prof universitario e storico dell’arte veneto, esperto di Giorgione, che ho conservato a casa Grazie per il suggerimento sicuramente dopo aver digitalizzato il file e inserito su youtube vi passerò il link in questo spazio grazie

  9. Rosaria ha detto:

    Buona sera come ho accennato ieri ecco il file audio l’incipit della Lectio di A. Ballarin. “Jacopo da Bassano e la maniera”. 1995. Napoli.
    Ora in youtube link : http://youtu.be/yuhuP7wsjk4
    grazie e buon lavoro rosaria

  10. Il fascino de “La Tempesta” di Giorgione ottimamente sceneggiato dalla Rai e da te raccontato. Ottimo lavoro, complimenti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...