Orsanmichele: il vanto della Firenze medievale e rinascimentale.


Dalle grandi vetrate dei piani alti di Palazzo Vecchio, non troppo distante in linea d’aria dalla maestosa Santa Maria del Fiore, abbellita dalla cupola del Brunelleschi, si può osservare un edificio imponente che cattura facilmente l’attenzione. Senza averne sentito parlare prima, è difficile che qualcuno lo scambi per una chiesa.

Orsanmichele deve il proprio nome ad un monastero circordato da un vasto orto, il cui oratorio è stato demolito per far spazio alla piccola chiesa di San Michele in Orto, successivamente derivato nel nome con cui indichiamo oggi questo luogo. Orsanmichele è l’emblema della Firenze medievale che Dante ha osservato e descritto nelle prime fasi di sviluppo. Il sommo poeta ha attaccato duramente la nascente borghesia affarista e il proprio simbolo, il fiorino d’oro, ma in quel periodo nasceva il capitalismo e ingenti somme di denaro incominciavano a essere investite nella città.

San Michele in Orto è stata demolita per far spazio ad una loggia per il mercato delle granaglie, costruita da Arnolfo di Cambio nel 1290 ma andata distrutta e ricostruita nel 1350, assumendo l’aspetto attuale. Negli anni successivi la loggia è stata chiusa e trasformata in chiesa, ma da allora è iniziata la grandiosa opera di abbellimento esterno e interno ad opera di numerosi artisti, sostenuti dal diffuso mecenatismo.

https://i1.wp.com/farm6.staticflickr.com/5201/5359532933_ae9cda1ee0.jpgNel 1404, l’Arte della Seta ha infatti ottenuto il permesso per costruire dei tabernacoli raffiguranti i protettori delle Arti, ma la contemporanea richiesta da parte di altre Arti che si contendevano le 14 nicchie ha permesso la creazione di magnifiche statue di artisti fiorentini rinascimentali come Donatello, Brunelleschi, Ghiberti e altri nomi illustri. Sopra ogni tabernacolo è stato posizionato un tondo di terracotta policroma invetriata, per indicare l’Arte che ha commissionato l’opera sottostante. All’interno della chiesa si possono osservare affreschi e vetrate create da artisti giotteschi, mentre nel primo e nel secondo piano si trova il Museo che ospita le statue originali rimosse dalle nicchie esterne per evitare danneggiamenti.

Orsanmichele è l’emblema degli aspetti positivi della competizione, dell’ambizione e dell’intreccio tra il mondo religioso e quello imprenditoriale di una Firenze antica che oggi possiamo ricostruire grazie ai grandi poeti ma anche attraverso questi prestigiosi edifici.

Annunci

8 commenti su “Orsanmichele: il vanto della Firenze medievale e rinascimentale.

  1. paulabecattini ha detto:

    Ah, Firenze, la mia città! 🙂
    Grazie…

  2. Bellissimo post! Hai dato risposta a quando oggi vi passavo di fronte e tra me e me dicevo: “devo approfondire la storia di questo palazzo fiorentino!”, incredibile…grazie! Anzi propongo a chi fosse a Firenze in questi giorni, possiamo incontrarci tra bloggers…io e Simona siamo lì in giro per la Florence Design Week, venerdì per esempio alla Chromo Sapiens all’Archivio di Stato. Venite? 🙂

  3. londarmonica ha detto:

    Quando ho letto Orsanmichele ancora prima che finissi il titolo, mi son detta: toh esiste un’altra Orsanmichele oltre a quella di Firenze. Invece volevi illustrarci proprio questa meraviglia. Grazie è da tanto tempo che non ammiro questo luogo.

  4. marzia ha detto:

    L’ha ribloggato su Alchimiee ha commentato:
    Mi pare degno di attenzione questo post e lo evidenzio qua.

  5. enly ha detto:

    Intanto complimenti per il blog che è molto bello, io mi occupo principalmente di politica ma anche di letteratura e cinema, e cultura anche quella. Ti invito a visitare il mio blog se vuoi. Poi va beh… giudicherai tu…

  6. loscalzo1979 ha detto:

    Quando racconto ai miei amici in visita alla Toscana che Orsammichele nasce come GRANAIO, rimangono stupiti….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...