Promozione Territoriale: la Basilicata.

Per la sezione Atmosfera e Promozione Territoriale oggi vediamo il video vincitore di un concorso organizzato dall’Agenzia di Promozione Territoriale Basilicata. Questo corto diretto da Matthew Brown, uno statunitense di Seattle, ci racconta una regione poco conosciuta dai turisti attraverso gli occhi di uno straniero , cercando nei gesti quotidiani e nei panorami l’anima della Basilicata.

Brown ha vinto il Gran Premio per Dreaming in Italy, ma sarebbe ingiusto non considerare gli altri validissimi video creati da olandesi, sudafricani, irlandesi e anche italiani. Un plauso quindi all’APT Basilicata, che ha saputo sfruttare talenti a livello internazionale per promuovere una terra che deve ancora vivere il proprio momento di celebrità.

Annunci

8 commenti su “Promozione Territoriale: la Basilicata.

  1. daniele ha detto:

    L’ha ribloggato su crossing mediae ha commentato:
    Io vengo da queste terre. Quella che si vede nel video, però, è solo la metà buona e non potrebbe essere diversamente visto che si tratta di promozione turistica. Se volete conoscere l’altra metà, quella nera e viscosa di petrolio, date un’occhiata a queste due inchieste: la Repubblica (http://goo.gl/EZ9Aw); il Corriere della Sera (http://goo.gl/ombDX).

  2. tiptoetoyourroom ha detto:

    Mi fa molto piacere che si parli di Basilicata: è una terra bellissima. L’anno scorso l’ho scelta per le mie vacanze e non mi sono pentita, anzi!

  3. vincenza63 ha detto:

    Un’iniziativa davvero apprezzabile, una terra per me da scoprire

  4. ancorase ha detto:

    Bello, onirico, superficiale, vagamente demenziale, poetico, introspettivo, assurdo, strappaemozioni. Questa non è la Basilicata… è lui. (comunqua me lo sono goduto… in particolare il sonoro). Si

  5. rpapac ha detto:

    La Basilicata: una terra che non conosco e che mi piacerebbe conoscere.

  6. N.I.W. ha detto:

    Temo che per noi lucani sia un’utopia questo momento di celebrità. E mi chiedo ancora quanto sia utile valorizzare, solo adesso, una regione sulla quale hanno ormai posato le grinfie poteri impegnati nella sua distruzione, per non parlare poi delle fallimentari politiche locali con le quali abbiamo avuto e avremo sempre a che fare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...