Buon anno da Italiaiocisono!

Un anno è passato, il prossimo è alle porte. Il 2013 è l’anno in cui il PIL del nostro Paese ha raggiunto la parità, ma in parità è anche il bilancio delle riforme, se non negativo. Nel 2013 abbiamo assistito a un’Italia a due velocità, una fatta di parassitismi, sprechi e poca attenzione per quanto riguarda la gestione del patrimonio culturale, e un’altra fatta di eccellenza e qualità riconosciuta a livello internazionale, come le molte azienze acquistate quest’anno dai grandi investitori con il fiuto per i buoni affari. La nostra economia è in trasformazione ma la politica ormai sfiduciata dall’opinione pubblica non propone ricette per il nostro futuro.

Triste a dirlo, la generazione di sapienti valorizzatori di uno dei più importanti asset che l’Italia dispone non è ancora giunta. O meglio, le nostre generazioni non stanno facendo abbastanza per costruire le fondamenta su cui gli operatori del turismo, le istituzioni e i cittadini potranno convergere e formare un solido edificio a vantaggio della collettività.

L’Italia, all’alba del 2014, è poco più di un’espressione geografica e non ancora una nazione vera e propria. Italiaiocisono, sin dagli inizi, propone una visione d’insieme delle ricchezze che abbondano nel nostro Paese per la ricerca di un’identità comune. Non solo, Italiaiocisono chiede più campagne pubblicitarie all’estero, più collaborazioni pubblico-privato nell’allestimento di mostre in Italia e all’Estero, più opere in tour nei musei del mondo invece che nei magazzini a prendere polvere, la creazione di poli economico-culturali a burocrazia zero per le imprese innovative impegnate nel campo della cultura, e così via.

Queste e molte altre sono le proposte concrete che possono risollevare un settore chiave ancora vivo, nonostante l’Italia, così amato dagli italiani e dagli stranieri. Con proposte concrete completeremo insieme, nel corso dell’anno, una lista di interventi necessari al sistema cultura da parte di cittadini, politica e imprese per risollevare il nostro Paese. Oggi l’Italia è uno Stato uscito da una piccola guerra e, come successo quasi 70 anni fa, c’è di nuovo forte necessità di gente che metta da parte le lamentele e che faccia la propria parte nelle ricostruzione. Bisogna creare un Paese migliore, perfezionandolo a partire dagli errori del passato. È con questa mentalità che bisogna partire nel 2014: Italiaiocisono è in prima linea assieme a tutti voi lettori, ognuno dovrà fare la sua parte.

Il 2015 sarà l’anno dell’Expo a Milano, e dovremo essere pronti per mostrare al mondo un Paese che nonostante tutto riesce a risollevarsi ed essere competitivo e appetibile per chi decide di dargli fiducia. Il 2014 è l’anno del cantiere che deve ricostruire il Paese e all’alba del 2015 vedremo quanto saremo stati bravi. Buon anno a tutti!

Annunci

14 commenti su “Buon anno da Italiaiocisono!

  1. ogginientedinuovo ha detto:

    Nonostante tutto, buon anno a te! Anzi, sarà un buon anno, nonostante tutto 😉 Cerchiamo di essere ottimisti, come fai tu in questo blog delizioso!

  2. Antonio De Simone ha detto:

    Tanti cari auguri di Buon anno nuovo! 🙂
    Buon 2014! Antonio

  3. rpapac ha detto:

    Ce la metteremo tutta, soprattutto dovrebbe migliorare l’economia italiana. Buon Anno!

  4. Morena Pirri ha detto:

    Auguri anche da parte mia !!
    Buon 2014
    Morena

  5. Ricambio i tuoi auguri, nella speranza che i buoni auspici non manchino in quello che arriverà. Buon anno 🙂 Roberto

  6. Aida ha detto:

    grazie delle dimostrazioni culturali che in quest’anno ci hai proposto. dalle tradizioni culinarie alle storie che caratterizzano una particolare zona. ti lascio i miei migliori auguri e un in bocca al lupo per i prossimi interventi!

  7. Alessandra ha detto:

    Auguri anche a te e speriamo che veramente ognuno faccia la sua parte per ricostruire questo nostro amato Paese. Purtroppo spesso ai giovani non è dato modo di farlo.

  8. marisamoles ha detto:

    Tanti cari auguri anche a te e grazie per i tuoi interessantissimi post.

  9. Nessuno di noi ha la sfera di cristallo, nulla o il contrario potrebbe avvenire. Tutto dipende da noi, tutti noi che abbiamo contribuito a rendere così brutta e triste la nostra dolce e amata Italia. Con la mauturità dei miei anni, non mi sento di attribuire le colpe ad un’unica persona, o ad un gruppo di esse. Nell’esercizio del voto, in quell’urna “cineraria” spoglia e fredda, ci siamo noi e solo noi a decretare chi è che la farà da padrone. e sinora i fatti mi hanno dato ragione. Verrà un giorno in cui finalmente potremo dire tutti insieme”Ora sì che abbiamo depositato l’uovo giusto e cotto a puntino!”. Auguri caro Luca, complimenti per il tuo post, la cultura che possiedi e che esprimi con l’augurio di un proficuo e soddisfacente 2014 chiedendoti, se riesci di rispondere un pò di più ai nostri commenti, che tutti noi ti facciamo con il cuore! Fabiana.

  10. tramedipensieri ha detto:

    Auguri di un buon anno!
    ciao
    .marta

  11. Levysoro ha detto:

    Bravo Luca e grazie per il tuo impegno di “divulgatore” d’Italia.
    Forse l’avrai già fatto ma in caso contrario ti consiglio di leggere “Storie di coraggio” di Oscar Farinetti, un bel viaggio dalla Val d’Aosta alla Sicilia che con la “scusa” del vino parla dell’Italia che ha passione per quello che fa, come te.
    Buon anno.

    Luca

  12. panecioccolata ha detto:

    I migliori auguri, per un duemilaquattordici ricco di stimoli e cultura. Speriamo che questo cantiere porti a qualcosa di veramente costruttivo e non solo costruito! che non ci si arrenda ma si continui a fare la propria parte al meglio!! Grazie per il tuo punto di vista sul mondo, uno dei pochi che comprende che l’oceano è fatto di piccole gocce, se ognuna si ‘ritirasse’ dal suo ruolo nello stesso momento, l’oceano si prosciugherebbe. É un immagine a cui pensavo da bambina, ma l’hai riportata alla mente ricordando che si cresce solo se ognuno fa la propria parte. 🙂 buon anno e buon lavoro

  13. laziasa ha detto:

    Buon Anno anche a te! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...