Promozione Territoriale: Veneto

Dopo aver visto la promozione dell’Alto Adige, scendendo dall’arco Alpino ci occupiamo di una regione ricchissima di storia e di cultura. Dalla laguna alle Alpi, da Verona a Venezia, questa regione è oggi un importante soggetto economico nel manifatturiero e nel turismo.

C’è moltissimo da dire su questo territorio, ma a livello istituzionale la promozione è al massimo dei suoi livelli? Di certo qui il turismo vive di rendita, ma si potrebbe fare di più. Il sito è funzionale: si trova quel che si cerca, ma sicuramente lo si può rendere più accattivante. Tra Veneto o Alto Adige, qual’è il portale più intuitivo?

Promozione territoriale: Alto Adige – Südtirol

L’Italia è un paese che molto spesso nasconde sorprese. Da un lato questo aiuta a preservare l’autenticità di alcuni luoghi, ma dall’altro ci penalizza: la mancanza di campagne di informazione turistiche e di promozione territoriale si traducono in un giro d’affari minore. Davanti a uno Stato non lungimirante, le regioni pensano per conto loro e mostrano a potenziali turisti quello che possono trovare sul nostro territorio.

Apriamo quindi la sezione “Promozione Territoriale” per tutte quelle iniziative istituzionali che valorizzano con ogni mezzo ciò che possiamo offrire. Al giorno d’oggi non ci rivolgiamo più solo ad europei o statunitensi, ma bisogna tener conto della nascente classe media dei paesi in via di sviluppo che richiede cultura e inizia a girare il mondo.

E chi, se non il nostro paese, può offrire un buon lido d’approdo? O meglio, qualche baita riscaldata dal legno che arde nel camino. Si, perchè oggi vediamo il video del Alto Aldige-Sudtirolo e il sito veramente ben fatto.

Nei prossimi articoli vedremo e analizzeremo questo tipo di campagne, dato che ormai spesso si guardano più video di quanto non si legga!

Diffondi Italiaiocisono!

Al 18 Marzo 2013 siete 1.164 iscritti ad Italiaiocisono e come me credete nella cultura italiana e nelle proprie potenzialità. Ci siamo svegliati e siamo consapevoli del valore delle nostre tradizioni, luoghi, musiche, pitture. Attraverso questo blog conosciamo meglio noi stessi, ma non vogliamo che tutto questo rimanga un club ristretto. Ci sono ancora tantissimi studenti, dirigenti, operai, colleghi e famigliari che hanno orecchie per i valori che mandano avanti questa iniziativa ma che non hanno i mezzi per conoscerla. Io cerco di fare il mio meglio per diffonderla, ma si tratta di un progetto sociale e il destinatario è tutta la collettività. Per questo faccio un appello a tutti voi per diffondere Italiaiocisono dalle discussioni in salotto sorseggiando un bicchiere di buon vino alle discussioni con la sciura Maria al mercato sui bei tempi andati.

Diffondete questo sito sui social network, nei commenti su testate online e attraverso tutti i mezzi di comunicazione. Se volete fare il grande passo potete stampare, ritagliare e appiccicare con scotch di carta delle strisce che ho preparato (qui la prima versione) per diffondere Italiaiocisono là dove internet, per ora, non può arrivare.  In ogni caso Italiaiocisono non deve e non vuole andare contro le regole o leggi sull’affissione vigenti nelle città italiane. Non metteteli in luoghi dove risulterebbero invasivi o troppo visibili, ma sopratutto usate il buonsenso e non utilizzate adesivi o sticker. Se decidete di fare questo tipo di pubblicità, scrivete nei commenti l’area che avete coperto: il resto dei lettori vecchi e nuovi sapranno chi devono ringraziare!

I lettori che operano nella grafica possono proporre un volantino, brochure o altro materiale di marketing: avranno un posto nei ringraziamenti in questo blog. Inoltre, chiunque avesse video o materiale che riguardi in qualsiasi modo l’arte o cultura italiana può inviarmelo: verrà utilizzato per un’ulteriore espansione di Italiaiocisono che arriverà presto. Non dimenticate di fare un Reblog degli articoli che vi sono piaciuti di più: darete un peso maggiore alla vostra partecipazione e permetterete anche ad altri di venire a conoscenza dei temi trattati.

Come ultima cosa, vorrei ringraziare tutti voi per gli interventi e il supporto che mi avete dato fin dall’inizio. Buon inizio 2013 e buona diffusione!